STAI SEGUENDO IL TUO PIANO DI COMUNICAZIONE?

Preview-blog

Ormai siamo a febbraio, e il tuo piano di comunicazione è probabilmente già pronto: all’inizio dell’anno siamo spesso eccitati all’idea di sviluppare nuovi piani, e abbiamo la ferma intenzione di rispettarli in tutto e per tutto. Ti sarai riunita con i colleghi di marketing e vendite e avrete buttato giù un incredibile piano integrato…

…Oppure hai avuto l’idea di scriverne uno ma poi il tempo non basta mai…

Forse hai anche cominciato a scriverlo ma manca ancora qualcosa…

Oppure dopo ore di lavoro al primo affacciarsi del nuovo anno hai notato che il paesaggio è mutato e bisogna apportare dei cambiamenti.

Pianificare in anticipo può sembrare una perdita di tempo ma nel lungo periodo ne ricaverai i frutti, la buona notizia è che non è mai troppo tardi per cominciare!

Se il piano non funziona devi cambiare il piano, non gli obiettivi

Preparare (o rifare) un piano di comunicazione ti potrà sembrare arduo quanto scalare una montagna. Per prima cosa: non devi scrivere un libro, una sintetica road map basterà. Un piano è del tutto inutile se non lo puoi consultare e modificare con rapidità.

Il paesaggio mediatico è mutevole, l’industria della comunicazione è in continua evoluzione, in più le Pr non sono una scienza esatta. Dovresti predisporre un piano aperto, che lasci spazio a innovazioni e creatività e permetta una risposta rapida ai cambiamenti. Un piano così concepito ti aiuterà a garantire la tua credibilità e a evitare che i tuoi sforzi si perdano in una scia di campagne casuali e  scollegate.

Decidi le priorità, fai pulizia e… non dimenticare di divertirti!

In ogni caso bisogna rassegnarsi: una parte del lavoro è imprevedibile; ecco perché, al di là dei piani, l’organizzazione e il trampolino di lancio verso il successo: comincia presto le attività e pensa a quanto tempo potresti risparmiare se ogni sera dedicassi mezz’ora a ripulire il tuo pc e la tua casella email. Sbarazzati di quella pila di scartoffie sulla scrivania, pensa a nuove soluzioni di archiviazione, prepara una lista delle cose da fare. Queste azioni ridurranno lo stress e aiuteranno a creare un ambiente di lavoro più tranquillo.

Dai, comincia a organizzarti! Perché non partire dal tuo desktop? 



Search article